Come scegliere le piante da esterno seguendo uno stile

Come scegliere le piante da esterno seguendo uno stile

Ti sarà capitato di vedere palme, piante aromatiche, piante di fichi e ciliegi con altri arbusti, conifere, betulle in un unico giardino. In generale, stiamo attenti a scegliere lo stile con cui arredare casa, ma spesso per il nostro spazio verde, acquistiamo piante per gusto personale trascurando l’insieme e la resa finale. Alcune piante evocano situazioni particolari e di seguito vedremo insieme delle specie vegetali seguendo uno stile.

Come scegliere le piante da esterno seguendo uno stile

Per questo oggi lasciamo la parola a Francesco Fedelfio, il giardiniere progettista di spazi verdi ed essenze dietro al progetto Green FFink.

“Le parti più vicine al fulcro (casa) sono più cariche e dense e man mano che il giardino si allarga l’intensità cala ed esso acquisisce sempre di più l’atmosfera del mondo esterno fino a confondersi con quello”

L’educazione di un giardiniere, Russell Page

Il giardino mediterraneo

È costituito da zone ombrose per soggiornare, fondo di ghiaia, fogliame argenteo, la presenza dell’acqua e l’uso della terracotta. La popolarità di questa tipologia deriva dal sapore di vacanza che si prova a godere in questo giardino. Si può creare un giardino dal ricordo vacanziero anche in zone diverse dal Mediterraneo, però dovremmo prestare attenzione a quali piante utilizzeremo e se sopportano eventuali gelate.

Come scegliere le piante da esterno seguendo uno stile
Foto di Olivier Filippi

Le piante che puoi utilizzare sono: Lavandula nelle varie cultivar, Phillyrea angustifolia, Teucrium fruticans, Phlomis russeliana, cisti e salvie ornamentali.

Il cottage garden

È molto amato per le esuberanti fioriture, senso di intimità e per l’apparente percezione di disordine. Per quanto si possa pensare, la base di questa tipologia di giardino è semplice e geometrica, spesso con aiuole incorniciate da basse siepi. L’arredamento rustico, rose rampicanti, erbe e verdure sono elementi caratteristici.

Come scegliere le piante da esterno seguendo uno stile
Foto di Andrew Butler

Le piante iconiche sono Digitalis purpurea, Iris, peonie, papaveri e rose, tante rose rifiorenti, meglio se inglesi.

Il giardino naturale

Nel nord Europa e negli Stati uniti si sta sempre più affermando questa tipologia di giardini. L’atmosfera richiama quella delle praterie nord americane, asiatiche e dell’est Europa, ricche di colori, dove le piante erbacee perenni sono le protagoniste. Il vantaggio di scegliere questo nuovo modo di fare giardini è l’incremento della biodiversità, attirando nel proprio spazio verde gli insetti impollinatori. Per la scelta degli arredamenti e decor prediligeremo il legno o la pietra.

Come scegliere le piante da esterno seguendo uno stile
Foto di Claudia Zanfi

Per la scelta delle piante c’è solo l’imbarazzo della scelta: Gaura, Echinacea e Rudbeckia per colorare l’estate, invece, Aster e graminacee saranno i protagonisti per i mesi autunnali.

Lo stile formale

I giardini formali sono caratterizzati da forme geometriche e molto precise. Come riferimento culturale si rifanno all’antica Grecia e Roma. Un asse costituisce la base del progetto che porta lo sguardo a un elemento importante, come una scultura.

Come scegliere le piante da esterno seguendo uno stile
Foto di Rizzoli International

Le piante più utilizzate sono Taxus baccata, Carpinus betulus, Quercus ilex, mentre all’interno dei parterre, bulbi a fioritura primaverile, stagionali o piccoli arbusti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche