I 6 giardini e parchi pubblici più belli d’Italia da Nord a Sud

I 6 giardini e parchi pubblici più belli d'Italia da Nord a Sud
© Francesco Fedelfio

Con l’arrivo della primavera, molti grandi parchi e giardini all’italiana aprono le porte al pubblico, pronti a mostrare le migliaia di fioriture che li caratterizzeranno fino alla fine dell’autunno. Di seguito vedremo insieme alcuni dei giardini pubblici più belli e interessanti d’Italia, dove oltre le piante c’è molto di più.

Visitare giardini amplia la mente e ognuno ha qualcosa da insegnare alla persona che è capace di osservare

Orto Botanico di Roma

Un luogo incantevole, ben curato e dove si respira un’aria magica nel pieno centro della nostra capitale. L’Orto Botanico di Roma è uno dei Musei della Sapienza e si estende per ben 12 ettari, suddiviso in varie aree. Passando dal viale centrale, sulla sinistra, si trova il Giardino dei Sensi: vengono coltivate 40 specie vegetali riconoscibili al tatto e all’olfatto, davvero molto interessante.

I 6 giardini e parchi pubblici più belli d'Italia da Nord a Sud

Proseguendo, dopo la Fontana dei Tritoni, si trova una collezione di palme coltivate all’aperto e poco più avanti il roseto che conta circa 250 tra specie e varietà. Salendo per una scalinata ci si trova nel bambuseto, dove per un attimo ci si sente catapultati in qualche regione orientale. Ci sono altre sezioni come quella dei vitigni italiani, il giardino roccioso, il bosco mediterraneo, ma il Giardino Giapponese sicuramente cattura e affascina l’attenzione dei visitatori. Progettato da Nakajima Ken, è stato pensato secondo il modello del Kayushiki Teien (giardino da paesaggio) con giochi d’acqua, piccole cascate e due laghetti.

Un fattore che sicuramente colpisce è la quantità di genitori con bambini che popolano a tutte le ore l’orto botanico, un fattore che indica la vivibilità e la fruibilità del luogo.

Villa d’Este a Tivoli

È un capolavoro del giardino italiano, probabilmente uno dei più spettacolari in Italia. Famoso in tutto il mondo e a pochi passi da Roma, il complesso di Villa d’Este a Tivoli è uno degli esempi più importanti di giardino all’italiana rinascimentale. È così straordinario che ebbe una forte influenza sulla progettazione di giardini in tutta Europa del manierismo e del barocco.

I 6 giardini e parchi pubblici più belli d'Italia da Nord a Sud
© Francesco Fedelfio

La fontana di Nettuno è la più imponente e scenografica della villa, sia per la grande quantità di acqua, sia per i potenti zampilli che proiettano in aria alti schizzi, sapientemente progettati con la sola pressione idraulica. Data l’impressionante complessità del suo progetto, nel 2001, è stato inserito nella lista UNESCO del patrimonio mondiale.

Ninfeo di Villa Litta a Lainate

È costituito da una successione di spazi e di stanze disposte simmetricamente, dove erano collocate le collezioni d’arte di casa Borromeo Visconti Litta: dipinti, raccolte di fossili, minerali, monete, reliquie sacre, automi, strumenti meccanici e reperti archeologici.

I 6 giardini e parchi pubblici più belli d'Italia da Nord a Sud

Costruito tra il 1585 e il 1589 su progetto di Martino Bassi, era stato creato per lo svago degli ospiti e, magari, anche per indispettirli. Infatti, una persona che cammina in questo luogo non si può stare mai tranquilli o abbassare la guardia. È ricco di giochi d’acqua, volti soprattutto a bagnare le persone, che ignare, magari si siedono su una panca o semplicemente rimangono incantate dalla bellezza di una statua e subito vengono colti di sorpresa da uno schizzo d’acqua.

Le sale del Ninfeo sono pressoché tutte decorate a mosaico di ciottoli tondi bianchi e neri, disposti a comporre complicati intrecci di motivi geometrici e floreali simmetrici.

I giardini di Castel Trauttmansdorff

Chiamati anche i “Giardini di Sissi”, sono uno dei più bei giardini dell’Alto Adige. Poco distante da Bolzano, a Merano, si estendono per 12 ettari con oltre 80 ambienti botanici, ma non solo. Si sviluppano su un dislivello di 100 metri e questo li rendono molto interessanti: è stato creato un punto panoramico, chiamato “Binocolo di Matteo Thun”, dove si possono ammirare i giardini dall’alto, con una bellissima vista sul castello e il lago.

I 6 giardini e parchi pubblici più belli d'Italia da Nord a Sud
© Francesco Fedelfio

Ci sono moltissime aree anche per i bambini come, ad esempio, Il Regno Sotterraneo delle Piante, dove per un momento sembra di essere stati catapultati in un parco avventura, dove Cerbero ti aspetta prima di entrare nella montagna. Sicuramente un luogo dove passare una piacevole giornata e una visita per nulla scontata.

Biblioteca degli Alberi Milano

La BAM con i suoi 10 ettari di estensione, privo di recinzioni, è il terzo parco pubblico per dimensioni del capoluogo lombardo, con una straordinaria collezione botanica, un ottimo esempio di giardino contemporaneo in Italia. Giusto per darvi dei numeri, sono presenti: oltre 100 specie botaniche, 500 alberi che formano 22 foreste circolari e 135.000 piante tra aromatiche, siepi, arbusti, bulbi, rampicanti, piante acquatiche ed erbacee.

I 6 giardini e parchi pubblici più belli d'Italia da Nord a Sud
© Dimitar Harizanov

Non è solo un parco, ma anche luogo di cultura: un fitto calendario di iniziative gratuite per adulti e piccini all’insegna di natura e cultura. Durante la primavera, il parco viene particolarmente vissuto grazie ai campi fioriti che ogni anno vengono seminati, dove è facile vedere le persone fase selfie in mezzo a papaveri di ogni colore e fiordalisi.

Parco Giardino Sigurtà

Situato a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, è un parco naturalistico di 60 ettari vincitore di molti premi. Il primo evento imperdibile è sicuramente la fioritura di oltre un milione di tulipani, insieme a muscari, giacinti e narcisi. Il Viale delle Rose è un altro punto iconico del giardino: lungo un chilometro, sbocciano ogni primavera migliaia di rose.

I 6 giardini e parchi pubblici più belli d'Italia da Nord a Sud

Il Labirinto è un altro punto affascinante di questo giardino: inaugurato nel 2011, è grande 2500 metri quadrati al cui centro sorge una torre, ispirata a quella del parco di Bois de Boulogne di Parigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche