Mostra imperdibile a Milano: i Castiglioni e la ristorazione

Mostra imperdibile a Milano: i Castiglioni e la ristorazione

ph. Federico Ambrosi

La Fondazione Castiglioni di Milano ospita una mostra imperdibile dedicata al legame tra il mondo della ristorazione e il genio creativo dei fratelli Castiglioni. L’esposizione, che si svolge nella storica sede della Fondazione in Piazza Castello, offre una panoramica affascinante del contributo innovativo dei Castiglioni nel design di spazi e oggetti legati al settore della ristorazione. La mostra “Progetti per servire, i Castiglioni e la ristorazione” è stata inaugurata durante il Salone del Mobile e sarà visitabile fino al 16 febbraio 2025 su prenotazione.

“Attraverso il racconto di questi allestimenti, la mostra indaga la creazione di una macchina molto efficiente per servire il cliente, servire lo spazio, servire chi serve”.

Mostra imperdibile a Milano: i Castiglioni e la ristorazione


La mostra, a cura di Chiara Alessi e Marco Marzini, si concentra sul lavoro dei fratelli Castiglioni nel contesto della ristorazione ed esplora come i loro progetti abbiano influenzato e trasformato questo settore.

L’esposizione mette realmente in scena le architetture che i Castiglioni hanno progettato tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio degli anni Settanta e che, purtroppo, non esistono più. Come dice il curatore Marco Marzini, “ho progettato l’allestimento con delle astuzie che aiuteranno il visitatore a immergersi nell’immaginazione dei Castiglioni per comprendere le principali caratteristiche spaziali dei progetti in mostra”. In questo modo il visitatore ha la possibilità di ammirare ricostruzioni e fotografie di alcuni progetti famosi, come il celebre Splügen Bräu di Milano, disegnati per filo e per segno dai fratelli Castiglioni, dai mobili agli oggetti, dai bicchieri, ai poggia borsa.

L’allestimento dello Splügen Bräu

Nella stanza principale della Fondazione ti aspetta una ricostruzione in scala 1:1 del locale Splügen Bräu del 1960 di Corso Europa a Milano. La ricostruzione è totalmente bianca, come un modello semplificato che rende immediata la comprensione del progetto di architettura.

Nella stessa stanza troverai la ricostruzione di un virtual tour, realizzato dallo studio évoque lab, dell’interno del ristorante.

Mostra imperdibile a Milano: i Castiglioni e la ristorazione
ph. Federico Ambrosi

“Il lavoro sulla ristorazione è probabilmente quello in cui si riesce a intuire meglio il contributo integrato dei fratelli Castiglioni a 360 gradi: un intervento che va dagli spazi agli arredi piccoli e grandi, dalla cura dell’immagine a quella dei flussi del personale, dagli impianti di climatizzazione all’illuminazione, dai pittogrammi dei servizi igienici ai posaceneri.” afferma Chiara Alessi, co-curatrice della mostra.

Mostra imperdibile a Milano: i Castiglioni e la ristorazione

Castiglioni e il ristorante Malatesta

L’allestimento museografico per il Ristorante Malatesta del 1969/1970 è una piccola costruzione di due metri quadri, che fa percepire immediatamente al visitatore la divisione degli spazi e dei flussi nel locale. I flussi di servizio sono sempre molto ben studiati nei progetti dei Castiglioni per la ristorazione e sono sempre frutto di uno studio funzionale molto approfondito: i flussi dei clienti e del personale di servizio, in sala e in cucina, dovevano essere separati ed estremamente rigorosi e funzionali.

Mostra imperdibile a Milano: i Castiglioni e la ristorazione
ph. Federico Ambrosi

Questi sono solo alcuni dei progetti che troverai alla mostra. Attraverso un percorso espositivo ricco e stimolante, potrai scoprire il contributo straordinario dei Castiglioni a questo settore e apprezzerai la loro capacità di trasformare oggetti quotidiani in icone del design. Ti consiglio di non perdere l’opportunità di visitare questa mostra a Milano e di esplorare il mondo affascinante del design dei Castiglioni applicato alla ristorazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche