Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

Dopo anni da studentessa fuori sede è arrivato il momento per condividere qualche consiglio su come personalizzare uno spazio temporaneo. Arredare una stanza per studenti non richiede necessariamente la consulenza di un interior designer (soprattutto per ragioni economiche), ma vivere in affitto e sentirsi a casa è uno dei binomi più difficili da far combaciare. Che sia una stanza singola o una doppia da condividere è importante, quando si è lontani dalla famiglia, costruire un luogo piacevole in cui rifugiarsi.

Per me casa è un posto dove posso decorare le pareti di ricordi personali, dove posso invadere con la mia personalità degli spazi fisici.

Vivere in affitto è sinonimo di precarietà e gli studenti e le studentesse fuorisede sono letteralmente nomadi. Un po’ perchè ci vuole un po’ di tempo prima di trovare la casa giusta, i coinquilini giusti, i proprietari giusti. Un po’ perchè si finisce per tornare spesso in famiglia. Arredare una stanza per studenti deve essere semplice ed economico: personalizzare e osare devono diventare le parole chiave.

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©wowdecor.net | Qualche lucina, piante, cuscini e fotografie. I must have per una personalizzazione al 100%.

I mobili di base

Raramente chi prende in affitto una stanza deve trovarsi ad arredarla. I basics devono essere: un letto, un comodino, una scrivania, una lampada da scrivania, una sedia e un armadio o un luogo per i vestiti. Se si prevede di soggiornarvici per più di un anno è il momento per renderla “nostra”: togliamo l’effetto squallido di una camera senza fronzoli e aggiungiamo colore e vita!

Il letto e la testiera

Il letto quindi può essere sostituito: io sconsiglio l’uso del pallet come vedo spesso su Pinterest. La realtà è che è scomodissimo e un mio ex coinquilino ve lo può confermare. I tessuti e i cuscini diventano una decorazione molto hygge e personale.

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

Cuscini e tessuti: i colori rendono il letto il fulcro della stanza senza bisogno di molti altri complementi.

Un’idea vincente è anche quella di realizzare una testiera a seconda dei nostri gusti. Le lucine sono un must, da far correre attorno al letto e magari da agganciare alla finestra. Quando si tratta di case per studenti spesso viene fornita solo una branda e mancante di testiera. Attenzione solo a realizzare qualcosa che sia facile da pulire e smontare successivamente!

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©urbanoutfitters.com

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©House & Home

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©mommo-design

Il comodino

Il comodino è obbligatorio: magari con un cassetto, anche se ora che vivi da solo non ti serve nascondere più niente. Deve bastare per una lampada, lo spazio per appoggiare cellulare e occhiali e qualche libro: idee alternative? Una sedia oppure un tronco di legno levigato!

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©DESIGNOLOGY

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©apartmenttherapy.com

L’armadio

L’armadio ovviamente è subordinato al tipo di stanza. Se avete solo una cassettiera acquistate uno stand con le ruote, dove appendere i vestiti. Se invece avete una cabina armadio potete dimenticarvi dei vestiti e… Del loro ordine (sembra che parlo per esperienza?).

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©prydelig.blogspot.com | uno stand per chi ha poco spazio è l’ideale e da un tocco moderno alla stanza!

L’angolo studio

Ogni studente che si rispetti deve avere un angolo dove poter studiare. E no, la biblioteca lì vicino non vale. Perchè ci sarà sempre quel giorno che la biblioteca è chiusa o il momento prima dell’esame in cui uscire di casa non viene contemplato. Il basic è una scrivania con sedia. Lo dico subito: io non sopporto le sedie con le rotelle in uno spazio ristretto come una camera da letto/studio. Arredare una stanza per studenti non è come arredare un ufficio.

Cuscini e tessuti: sovrapporre tanti strati e dare colore rendono il letto il fulcro della stanza senza bisogno di molti altri complementi.

©giochi-di-carta.blogspot.co.uk | Buzzfeed

Una bella sedia ergonomica e una scrivania che abbia dei cassetti laterali è l’ideale per chi studia. Si può personalizzare lo spazio con oggetti personali e scritte motivazionali, che servono sempre!

Le pareti

La parte che più è personalizzabile quando si deve arredare una stanza per studenti sono le pareti. Se sei una persona dotata di spirito d’avventura puoi pensare di tinteggiarla in modo particolare o con dei colori sgargianti.

Ma la mia versione preferita del decoro alle pareti sono le gallerie di foto, i decori di carta, le ghirlande, i poster (non pensate alle band da teenager, alludevo a qualcosa di più impegnato). Una sorta di galleria di ricordi che ci permette di sentirci davvero a casa.

Un post condiviso da Violetta Breda (@architempore) in data:


Io per esempio ho sempre trovato importante circondarmi di foto belle, di cartoline dei miei viaggi (come nella foto qui sopra) e di frasi motivazionali. Per creare uno spazio confortevole, che mi facesse sentire a casa, con elementi familiari. Si possono attaccare con un po’ di scotch alle pareti, a coprire crepe e segni precedenti, con cornici di washi tape oppure a fili stesi con delle mollette. In questo caso, davvero, spazio alla fantasia!

Arredare una stanza per studenti: ispirazioni per chi vive in affitto

©roomed | kelli murray | favim |

Hai trovato degli spunti per arredare una stanza per studenti? (magari la tua!) Se hai altri 5 minuti leggi anche questi articoli:

Bulb Lights: scegliere lampade nude da comodino

Idee originali per utilizzare lo scaffale Kallax Ikea

Idee su come arredare le pareti senza quadri

E non dimenticarti di lasciare un cuoricino! 😉
49