3 edifici imperdibili, icone dell'architettura contemporanea a Torino

Tra architettura contemporanea e tradizione: 3 edifici da non perdere a Torino

Torino è una meta vicinissima a Milano, l’ideale per una gita fuori porta nel weekend: ma quali sono le architetture instagrammabili? Ecco 3 edifici imperdibili di architettura contemporanea a Torino, da instagrammare subito.

25 Verde

A Milano abbiamo il Bosco Verticale, ma Torino non è da meno con una “casa sull’albero”: esiste il complesso residenziale 25 Verde dell’architetto Luciano Pia, un edificio a ridotto impatto ambientale. Si tratta di 63 appartamenti, in cui quasi 200 alberi abbattono le polveri sottili provocate alle autovetture, proteggono dal rumore, creano un microclima ideale all’interno dell’edificio, mitigando gli sbalzi di temperatura in estate ed inverno.

Tra architettura contemporanea e tradizione: 3 edifici da non perdere a Torino
Il dettaglio esterno del complesso 25 Verde

L’esterno si propone come una fusione tra alberi ed architettura, grazie all’impianto strutturale a vista in Cor-ten e ai rivestimenti in scandole di legno che richiamano l’estetica delle cortecce di legno. Sono tante le soluzioni per migliorare l’efficienza energetica: cappotto esterno, pareti ventilate, pompa di calore, utilizzo dell’acqua di falda e recupero delle acque piovane per l’irrigazione del verde.

DOVE: Via Chiabrera 25, Torino

Casa Y

Non proprio in città, ma nei dintorni, sorge Casa Y dello studio F:L Architetti. Uno spettacolo di architettura contemporanea che ricorda moltissimo le ville di Neutra. Due volumi geometrici perpendicolari tra loro, un binocolo vetrato che domina la valle: i materiali sono calcestruzzo, acciaio Cor-ten, legno e pietra.

Tra architettura contemporanea e tradizione: 3 edifici da non perdere a Torino
Un’oasi di pace

DOVE: Via Vignassa 6, Pino Torinese

The number 6

Non solo architettura contemporanea a Torino, ma anche un antico palazzo: si tratta di Palazzo Valperga Galleanidi Canelli di Barbaresco, che durante il restauro ha deciso di trovare un nome più adatto alla nostra epoca, The Number 6.

Tra architettura contemporanea e tradizione: 3 edifici da non perdere a Torino
credit: Piero Ottaviano | L’esterno del complesso

Dimora nobiliare, realizzato nel 1663 ed ampliato nel 1781, è un ottimo esempio di trasformare storica urbana, che l’intervento di restauro dell’architetto Luca Petrone del gruppo Building, congiuntamente con la Soprintendenza ai Beni Architettonici e culturali del Piemonte, ha valorizzato. Infatti oggi è un condominio moderno: circa 6.500 mq ospitano 36 appartamenti e altrettanti box interrati, una SPA e una palestra a servizio del condominio.

Tra architettura contemporanea e tradizione: 3 edifici da non perdere a Torino
Uno degli appartamenti interni, con la cucina incassata in una scatola di vetro.

DOVE: Via Alfieri 6, Torino

Vuoi visitare Torino? Ecco dove alloggiare:

Dormire in una suite a Torino

E non dimenticarti di lasciare un cuoricino! 😉

36