Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Il magico fascino della Venezia segreta: confesso che prima di trasferirmici la odiavo, pensavo che fosse una città cupa e puzzolente. Invece me ne sono innamorata, perchè un po’ viverci mi ha cambiata. Desidero che cambi un po’ anche voi, quindi oggi vi mostro la mia Venezia segreta. 10 di quei luoghi del cuore, sconosciuti ai più e lontani dai cartelli turistici, che conservano il fascino di una città che vive nel passato.

Ca’ Zenobio degli Armeni

Per me è un piccolo giardino segreto. Si trova nel sestiere di Dorsoduro e, ad oggi, è spesso aperta in occasione di mostre (anche durante la Biennale) e per eventi privati. È un edificio della seconda metà del 1600, della famiglia Zenobio appunto, ed è in stile barocco veneziano.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Nelle giornate di sole è uno dei miei posti preferiti.

La parte più suggestiva è sicuramente il giardino, con qualche tavolino e un verde che non ti aspetti. Lo si raggiunge passando per tre spazi di soglia diversi, di cui uno particolarmente bello grazie ad una serie di specchi concentrici.

Casa Flatiron

No, non si chiama così. Io la chiamo così: se hai informazioni scrivimele nei commenti e te ne sarò molto grata. Si trova nel sestiere di Castello, in un intrico di callette tra Santa Maria Formosa e San Zaccaria. Questo per ricordarti di alzare lo sguardo ad ogni passo!

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

A Venezia le case seguono sempre l’andamento delle insule.

Casa circondata dall’acqua

L’unica casa di Venezia che è circondata dall’acqua su tre lati e si trova anche lei nel sestiere Castello. Ha un unico accesso sul retro e si può fotografare ed osservare da Fondamenta Felzi, nei pressi della famosa libreria Acqua Alta.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Perfetta per chi ama innamorarsi di momenti unici.

Squero di San Trovaso

Lo “squero” è un edificio dove nella parte al piano terra si costruiscono e riparano le gondole seguendo la tradizione, mentre al piano superiore si vive. Solitamente la parte al piano terra è in legno e il resto in muratura.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Una vista dello Squero di San Trovaso proprio da Fondamenta Nani.

Qui siamo nel sestiere di Dorsoduro, nel campiello di San Trovaso, dove si trova lo squero meglio conservato della citttà ed ancora in funzione. Naturalmente è vietato l’ingresso: l’angolo migliore da cui guardarlo è Fondamenta Nani, sul lato opposto del canale.

Scala Contarini del Bovolo

Si tratta di una torre scalare che decora la facciata interna di Palazzo Contarini. Per ammirare questa scala dallo stile protorinascimentale veneziano bisogna andare nel sestiere San Marco, in campo Manin e prendere una calletta stretta stretta.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

L’ingresso dell’imponente Scala Contarini del Bovolo.

Questa torre è un unicum imperdibile: in cima c’è una cupola belvedere che permette una vista stupenda sulla città.

Ghetto Ebraico

Dal 1527 una zona confinata nel sestiere di Cannaregio raccoglieva tutti gli ebrei della città: il ghetto. Ad oggi si raggiunge il Ghetto Vecio passando da un sottoportego nei pressi del Ponte delle Guglie oppure da un ponte dalla balaustra in ferro venendo dalla Fondamenta della Misericordia per arrivare in Ghetto Nuovo.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Uno scorcio nel ghetto nuovo.

Le case qui sono altissime, rispetto al resto della città: poichè non avevano il permesso di abitare in altre zone della città aggiunsero piani alle abitazioni.

Ponte del chiodo

Nel sestiere di Cannaregio, alla fine della Fondamenta della Misericordia, c’è un ponticello privato molto particolare. È senza parapetti! Una volta tutti i ponti erano così, ma si sono poi adeguati alle moderne normative edilizie, tranne questo.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Il ponticello: l’accesso è vietato, ma è bello da guardare da lontano.

In laguna non è l’unico: il secondo ancora esistente (Ponte del Diavolo) si trova sull’isola di Torcello.

Calle Varisco e Calle Widmann

Calle Varisco si trova nel Sestiere di Cannareggio ed è, in assoluto, la più stretta di Venezia. Per chi soffre di claustrofobia, ma vuole comunque provare l’ebbrezza di attraversare una calle strettina può virare su Calle Widmann, sempre nel sestiere di Cannaregio ma all’altezza del “ponte dei giocattoli”.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

Questa è calle Widmann e per me è già stretta!

Labirinto Borges

Un labirinto che è un po’ il simbolo di una Venezia segreta. Si trova all’interno della sede della Fondazione Giorgio Cini, nell’isola di San Giorgio Maggiore (quella che è proprio di fianco all’isola della Giudecca). Il labirinto è una ricostruzione del labirinto che il noto “labirintologo” Randoll Coate ha progettato ispirandosi al racconto “Il giardino dei sentieri che si biforcano” di Jorge Luis Borges.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

©Immacolata Giordano | un pezzettino del labirinto

Scuola Grande di San Giovanni Evangelista

Situata nel sestiere di San Polo, a pochi passi dalla più famosa Scuola Grande di San Rocco. Fondata nel 1261, questa Scuola presenta delle opere di artisti davvero celeberi: dal Bellini, al Carpaccio fino al Mansueti per citare i pittori. All’esterno i decori e il setto d’ingresso sono opera della scuola Lombardo, famosi scultori del periodo protorinascimentale.

Venezia segreta: 10 luoghi da scoprire

©Erin Johnson | Il portale di accesso alla Scuola Grande: decorazioni e stemmi sono legati non solo al periodo storico, ma anche ai mecenati della Scuola.

Vuoi scoprire altri lati della mia Venezia segreta? Ecco altri articoli:

Venezia gratis: 5 mete non convenzionali

50 sfumature di maschere veneziane!

Pezzi di Venezia trasformati in oggetti di design in legno

Seguimi sulla mia pagina Facebook per altri aggiornamenti! 😉
20