Fare spazio in casa: idee post decluttering

Fare spazio in casa: idee post decluttering

La mia vita da architetta mi porta a riflettere molto sul concetto di abitare e, arredando case altrui per vivere, ho imparato che le case si costruiscono lentamente. Questo significa che va benissimo comprare i mobili principali al momento del trasloco nella nuova abitazione, ma fare spazio in casa è fondamentale. Meno è meglio nella maggior parte dei casi. I regali ricevuti per la casa che non ci piacciono, quegli oggetti che ci piacevano tanto in negozio ma che ora forse no: tutti loro possono trasformarsi in altri oggetti che ci piacciono di più.

Fare spazio per stare meglio: e adesso cosa faccio di queste cose? Do loro una seconda vita!

Garage sale e Swap party

Un’idea che è stata importata dall’America sono i “garage sale” e gli “swap party”. Il garage sale consiste nel vendere alcuni oggetti, mobili ed elettrodomestici a chi passa davanti alla propria abitazione. Generalmente sono iniziative promosse dal comitato di quartiere, in modo che la zona diventi una reale attrattiva. Gli swap party invece sono feste organizzate per scambiarsi vestiti e altri oggetti, come un baratto. Solitamente sono momenti privati organizzati tra amiche e amici, conoscenti o associazioni.Fare spazio in casa: idee post decluttering

Mercatini dell’usato

Un’alternativa a mio avviso molto valida è frequentare un mercatino dell’usato, soprattutto perchè in questo caso la rete di persone è molto più ampia ed accessibile in qualsiasi momento. Quando ho sistemato le mie cose per l’ennesimo trasloco, mi sono accorta che tante non mi appartenevano più veramente e così ho incontrato la realtà di Mercatopoli. Correva l’anno 2017 e ad oggi sono state tantissime le mie visite negli store dei dintorni di Milano, l’ultima nel punto vendita di Segrate.Fare spazio in casa: idee post decluttering

Si tratta di una catena di negozi, dislocati in tantissime città italiane, dove si possono portare oggetti, mobili ed abiti che non ci interessano più. La filosofia giapponese suggerisce anche di ringraziare gli oggetti quando ci separiamo da loro, ma anche se io non l’ho mai fatto bisogna ammettere che è bello pensare che chi li compra, li apprezza veramente. Per esempio, qui lo dico e qui lo nego, io ci ho portato molti regali di Natale!Fare spazio in casa: idee post decluttering

Mi piace molto Mercatopoli perchè, a differenza di altri luoghi, ci sono addetti alla vendita che fanno consulenza e stabiliscono un prezzo di mercato. L’oggetto viene valutato, prezzato e messo in vendita. Se viene venduto si matura un ricavo pari al 50% del prezzo di vendita, se non viene acquistato entro 60 giorni, viene donato in beneficienza. Tutto questo si monitora attraverso il loro portale, senza dover necessariamente tornare al punto vendita.

E se te lo stai chiedendo, la risposta è sì: la tentazione di comprare qualcosa ad ogni visita è forte. Perchè trovo sempre oggetti particolari, non convenzionali e che incontrano il mio gusto.

Hai ancora 5 minuti? Ecco altri articoli interessanti:

#ChiediamoloA Valter Breda: come ristrutturare casa

Come traslocare senza stress: vado a vivere da sola!

Comfort ambientale e benessere abitativo

Ringrazio Mercatopoli per il supporto nella realizzazione di questo articolo.

E non dimenticarti di lasciare un cuoricino! 😉
16