Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Il Brera Design District è il mio distretto preferito, non è un segreto ci ho anche organizzato un tour con i miei lettori! In questa zona infatti si concentrano la maggior parte dei negozi di design e arredamento anche durante l’anno e durante la Milano Design Week si trasforma completamente in una fucina di incontri e stimoli.

Per vedere tutti gli eventi del Brera Design District 2018 dedica almeno 2 giorni!

Hidden Garden

Un giardino segreto al centro di Milano, popolato da piante e fiori. Si trova all’inizio di Porta Nuova, a simboleggiare la Milano del futuro ed è firmato dallo studio fiorentino Pierattelli Architetture.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Un render fotorealistico ad opera dello studio Pierattelli Architetture.

Si trova in Piazza Gae Aulenti.

Mi-Orto Eataly Smeraldo

MI-ORTO è un’installazione di orti mobili, con sedute integrate, che regala un momento di pausa verde alla città durante le corse della Milano Design Week. Ma non solo: è anche un punto di incontro dove invitare tutti a conoscere l’orticoltura di prossimità (da Km 0, sana e sicura) e dove realizzare workshop educativi. Organizzato con il patrocinio del Comune di Milano e con Liveinslums Onlus e una serie di associazioni milanesi minori attive nel campo del design ecosostenibile.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Il giorno dell’inaugurazione, l’11 Aprile 2018.

Si trova davanti a Eataly Smeraldo, in Piazza XXV Aprile.

Lee Broom: Observatory

Lee Broom è tra i brand più acclamati del Fuorisalone 2017 e quest’anno ha deciso di stupire tutti di nuovo. Infatti ha scelto di portare Observatory, un ampliamento di gamma in cui propone nuovi sistemi di illuminazione e lampade LED progettate su misura. La novità qual è? Che sono già acquistabili, a differenza di tutto il resto che si vede durante la Milano Design Week, di solito disponibile dopo mesi.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Una delle novità di Observatory.

Si trova in Via Lovanio 6.

Brera Design Apartment

Un luogo inaspettato nei corridoi di una casa milanese: ogni anno Studiolabo lo arreda con partnership di valore, quali Vitra, Bulthaup, Davide Groppi e altri. Si tratta di un percorso aromonico tra le stanze, che ricreano un vero e proprio appartamento arredato con pezzi di design e artigianato. Inoltre quest’anno 12 designer hanno realizzato la collezione “Milano Souvenir”, che assume la città come simbolo.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Una piccola Torre Velasca per conservare messaggi d’amore, parte della collezione Milano Souvenir.

Si trova in Via Palermo 1, al primo piano.

Typecasting. An Assembly of Iconic, Forgotten and New Vitra Characters

Nel caso non lo abbiate capito, si tratta dell’allestimento di Vitra alla Pelota, una location del Brera Design District famosa per i suoi colpi di scena. Sarà una mostra esplorativa sui nuovi modi e sui nuovi stili dell’abitare, osservando gli arredi per coglierne la loro reale funzione sociale. Particolare attenzione è dedicata al “divano”, come oggetto che ha subito più trasformazioni nei nostri spazi abitati, ma penso ne vedremo delle belle. Ci promettono: 4 collage, 5 novità, 6 finestre e una balena!

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Il manifesto colorato e apparentemente caotico della mostra.

La Pelota si trova in Via Palermo 10.

The Dreaming Oasis by Talenti outdoor living

Ti ho già parlato della nuova Cliff Collection di Ludovica e Roberto Palomba per Talenti, che presentano al Salone del Mobile. La bella notizia è che la collezione viene presentata anche al Fuorisalone, in un allestimento mozzafiato: nel chiostro di palazzo Cusani viene allestito “The Dreaming Oasis”: un evento studiato per rilassarsi un attimo nella frenesia della Milano Design Week e per testare la comodità degli arredi. Assieme a Cliff, vengono messe in scena anche le collezioni Cottage, Casilda, Soho, Cleo, Teak e Domino, con la regia di Outdoor Solution Lab di Lorena Tassetto.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Un render fotorealistico di come sarà l’allestimento.

Palazzo Cusani si trova in Via Brera 15.

Interni House in Motion presenta smarTown

Nella splendida cornice dell’orto Botanico di Brera ogni anno la rivista Interni allestisce parte della sua mostra (l’altra parte è in Corso Venezia da Audi e soprattutto presso l’università Statale). Quest’anno l’installazione è ad opera di Mario Cucinella Architects, con SOS – School of Sustainability e con Eni Gas e Luce: si tratta di una green city, che invita a riflettere sul concetto di città futura, fruibile e soprattutto ecosostenibile.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Un render fotorealistico dell’installazione all’interno dell’Orto Botanico.

L’orto Botanico si trova in Via Brera 28.

Cea Design

CEA Design è un’azienda veneta di impianti idro-termo sanitari e di rubinetteria.  Suoi simboli sono l’acciaio e le forme pure. Quest’anno ha deciso di stupire e credo sia un must se visiti il Brera Design District. Ho già avuto modo di vedere le novità e garantisco che rimarrai a bocca aperta! Ci sono Lutezia, un rubinetto di ispirazione francese; Hook, un sistema di rubinetteria industrial in cui i tubi corrono lungo i muri, a vista; Pinocchio, uno scaldasalviette elettrico; Abaco, che è la vera perla dell’anno.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Pinocchio lo scaldasviette elettrico per lui e per lei. Semplice e minimale.

Abaco è un sistema modulare per il bagno, minimale e raffinato, ma soprattutto multifunzionale: coniuga water+bidet, porta cartaigienica, doccetta, lavabo e rubinetteria, ma è anche corpo illuminante e scaldante. L’unica cosa che non fa è il caffè, purtroppo.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Abaco qui in acciaio inox, ma disponibile in diverse finiture.

Lo showroom di Cea Design si trova in Via Brera 9.

ilaria.I for Alisy

Ilaria Innocenti è una designer da me molto amata e per questo Fuorisalone 2018 si unisce ad Alysi per una capsule collection davvero splendida. Le stampe dei tessuti di Alysi sono incastonate nelle ceramiche, i tipici piattini di ilaria.i.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Alcuni dei bellissimi piattini della collezione.

Si trova in Via Ponte Vetero 6.

Hay Palazzo Clerici

Hay è un brand di design nordico che amo, soprattutto dopo aver conosciuto la sua co-fondatrice Mette Hay. Hay, Sonos e WeWork hanno allestito Palazzo Clerici con ambienti ispirati alla vita quotidiana e alla trasformazione delle nostre case nel tempo. Non manca la postazione cucina con il loro chef Frederik Bille Brahe e la collezione Hay Kitchen Market.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Alcuni complementi firmati Hay. Si trovano da Design Republic a Milano.

Palazzo Clerici si trova in Via Clerici 5, verso la fine del Brera Design District.

Tram Corallo

L’anno del vintage e di Milano non può che essere suggellato da un tram, simbolo milanese per eccellenza! La designer Cristina Celestino reinterpreta lo storico tram milanese e ricrea al suo interno un “Cinema Corallo”, al cui interno si trova un foyer con divanetti e una piccola sala cinematografica. Il tram circolerà all’interno del Brera Design District.

Milano Design Week 2018: il Brera Design District

Il tram supervintage!

Il tram si ferma in Via Cusani 4, in piazza Castello 2 e Cairoli M2.

Se vuoi scoprire gli altri distretti del Fuorisalone 2018 e il Salone del Mobile, guarda qui:

Milano Design Week

Cosa fare a Milano durante la Design Week?

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

E non dimenticarti di lasciare un cuoricino! 😉
18