Dove mangiare a Milano durante la Design Week

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

La Milano Design Week aprirà tra poche settimane i battenti. Milano è la capitale dell’arredamento e dell’interior design e questa settimana è la più ricca di eventi dell’anno. Non solo Salone del Mobile a Rho Fiera, ma anche centinaia di appuntamenti in giro per i quartieri della città, in occasione del Fuorisalone. Bisogna avere chiaro dove andare e conoscere in anticipo i punti fermi, uno tra tutti: dove mangiare a Milano in piena febbre di design!

Un elenco di ristoranti trendy (e instagrammabili) dove mangiare a Milano decisamente bene, senza dimenticare l’aspetto estetico, suddivisi per design district. Dopotutto è il Fuorisalone!

Un piccolo disclaimer prima di iniziare: non mi soffermo sulla qualità del cibo, ma dò per scontato che sia buono e di qualità. Inoltre questa non vuole essere una classifica, ma un parere personale.

Ventura Lambrate

Bloody Mary

Un nome un programma. Un locale che ovviamente serve cocktail d’eccezione, ma non solo. È anche un ristorante molto elegante e raccolto. Gli interni sono guidati da una palette di legni scuri wengè e chiari alternati tra loro e il colore rosso, a riprendere la texture del famoso Bloody Mary che dà il nome al locale.

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

©Bloody Mary Ristorante

DOVE: Via Feltre 30, Milano.

Brera Design District

Pescaria Milano

Un ristorante che è diventato famoso prima di aprire i battenti. Le code che si registrano quotidinamente negli orari di pranzo e cena sono famose e forse non lo rendono la sosta migliore dove mangiare a Milano in pieno fuorisalone. Però di una cosa sono certa: ne vale la pena. E tanto. I fritti, i panini con pesce fresco e i crudi fanno girare la testa. L’interior design è molto curato: tutto bianco, con tavoli decorati con piastrelline bianche e blu, al soffitto lampade che sembrano nasse da pesca.

E poi è uno dei locali più instagrammati di Milano, vuoi perdertelo?

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

Gli interni di Pescaria Milano

DOVE: Via Bonnet 5, Milano.

Salsamenteria di Parma

Questo ristorante trasuda di tradizione. Il design degli interni è studiato tutto per essere come una vecchia osteria e il lambrusco viene servito nelle scodelle. Entrando qui si esce dal 2017 e si entra in una dimensione spazio temporale, quella dei nostri nonni che mangiavano i salumi della fattoria e le minestre con le verdure dell’orto. La salsamenteria inoltre è immersa nell’atmosfera musicale della lirica e della musica classica, complice le origini emiliane del maestro Giuseppe Verdi.

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

©Salsamenteria di Parma, interno di Via Ponte Vetero.

DOVE: da Parma questo marchio è arrivato a Milano e poi a Parigi. | Via Ponte Vetero 11, Milano | Via San Pietro all’Orto 9, Milano.

Porta Venezia in Design

Filippo La Mantia Oste & Cuoco

Un ristorante di lusso, senza ombra di dubbio. Lo chef pluripremiato Filippo La Mantia gestisce questo ristorante, cercando di portare anche al Nord un po’ della sua Sicilia e di Pantelleria. Gli interni sono stati progettati da Piero Lissoni, un designer tra i più famosi in Italia. Il concept che sta alla base dell’arredamento è la creazione di uno spazio dove sentirsi liberi come a casa propria: ecco quindi tante poltroncine e tavolini per la zona pasticceria e brunch; sedie comode e lampadari eleganti per chi cena, come in un salotto di casa.

La specialità di casa? Il pesto agli agrumi.

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

©Ristorante Filippo La Mantia

DOVE: Piazza Risorgimento – angolo Via Poerio 2/A, Milano.

Poporoya

Non è un ristorante stellato, ma se siete nel district di Porta Venezia e volete provare un’esperienza unica nella vita… andate da Poporoya! Il locale è minuscolo, le pareti pieni di ritagli di giornali, stemmi e ricordi che parlano del locale e del suo proprietario, lo chef Shiro. Il design degli interni è come il suo famoso Chirashi: caotico, colorato e incredibile! Non si può prenotare e questo contribuisce a creare un’atmosfera speciale, ma non avere paura. Senza dubbi il miglior giapponese di Milano!

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

©Poporoya

DOVE: Via Eustachi 17, Milano.

5Vie + Sant’Ambrogio

Premiata Pescheria Spadari

È la più antica pescheria di Milano, dove la classica sciura milanese va a comprare il pesce. Ma non sto dicendoti di andare a fare la spesa, perchè la Premiata Pescheria Spadari ha anche un angolo dove mangiare. Da anni in pausa pranzo si trovano primi, secondi e la loro famosa fritturina in cartoccio, ma da qualche tempo il look è rinnovato ed è comparso un vero angolo bistrot, aperto anche il mercoledì sera.

Tavoli e sedie verde chiaro contrastano con le stampe in bianco e nero alle pareti, in un’atmosfera che evoca la storicità di questo locale milanese.

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

©Premiata Pescheria Spadari

DOVE: Via Spadari 4, Milano.

BiBenDum – Ristorante Marta

Può forse mancare, tra le location dove mangiare a Milano durante la Design Week, il ristorante dello Spazio Rossana Orlandi? Io, da appassionata di Design Week, dico di no! La chef Marta Pulini ha scelto di aprire i battenti del suo nuovo ristorante proprio nel cuore di una delle location del Fuorisalone più famose.

Gli interni sono stati progettati dall’architetta Paola Navone e rispecchiano perfettamente lo spirito di ricerca del design che accompagna sia i piatti che lo spazio Rossana Orlandi. Un luogo che sa di casa, con posate e bicchieri scompagnati, tessuti morbidi e vecchie stoviglie appese alle pareti.

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

Un angolino della sala ristorante: cuscini in piuma d’oca dove sprofondare a fine pasto!

DOVE: Via Matteo Bandello 14, Milano.

Tortona Design Week

28 Posti

Un nome che fa capire da subito cosa dobbiamo aspettarci. Un ristorante da soli 28 coperti, con cucina contemporanea. Il progetto di architettura è parte integrante della filosofia del locale: i lavori sono stati eseguiti dai detenuti dell’Istituto Penitenziario di Bollate. Inoltre, grazie alla Onlus Liveinslums, è stato aperto un laboratorio di falegnameria all’interno del carcere, per costruire arredi per il ristorante con materiali di recupero.

Anche i suppellettili fanno parte del progetto sociale. Gli oggetti della cucina e della sala inoltre provengono dalla baraccopoli di Mathare e dal laboratorio del ferro di Jua Kali, a Nairobi. Le lampade sono state realizzate da Alvaro Catalan De Ozon, con un gruppo di indigenti emigrati a Bogotà all’interno di un progetto di cooperazione sociale.

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

©28 posti

DOVE: Via Corsico 1, Milano.

Tagliabrodo

Uno spazio dove design e cibo si incontrano, letteralmente. Tagliabrodo è infatti una zupperia creata nel 2014 dal progettista d’interni Gianpiero Bernazzani e la chef e foodblogger Anna Brambilla. Il luogo perfetto dove mangiare a Milano se si cerca l’atmosfera di casa e comprensione per chi ci mette un po’ più di un minuto per scattare il perfetto flatlay per instagram.

Il locale è molto minimal, sia come taglia che come stile, tranne che per le porzioni dei cibi. Il tocco di classe? La cucina a vista e la musica jazz.

Dove mangiare a Milano durante la Design Week

©Tagliabrodo

Hai scelto il discrict dove mangiare a Milano durante il Fuorisalone? Se cerchi qualcosa di più semplice e veloce guarda qui:

10 bar a Milano per instagram addict

Altri eventi del Fuorisalone 2017

Gli eventi del Fuorisalone 2017 davvero imperdibili!

White in the city: Milano si tinge di bianco

23