Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Trend alert: cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Il colore è il protagonista vero di questa edizione 2017 della Milano Design Week. Naturalmente i trend si scoprono in fiera e io ci sono stata alla sua apertura: se vuoi sapere cosa vedere al Salone del Mobile 2017 che sia imperdibile, sappi che sarà il colore a guidarti tra gli stand! Il colore dell’anno secondo Pantone è il Greenery, ma non è il solo colore di tendenza. Oltre a (50) sfumature di verde, regnano sovrani anche il rosa, il marsala, il greige, l’azzurro denim e il blu.

Petite Friture

Per un attimo ho pensato di essere nel mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie. Colpa di piattini con orecchie da coniglio appesi alle pareti e lampade a sospensione dalla forma di salsiccie in vetro e di cactus in morbida stoffa blu e arancioni (anche la foto in alto è di questo stand). Questo brand francese esplora il mondo dell’arredo con una vasta gamma di prodotti proposti: dalle carte da parati, ai tavoli, ai divani, alle lampade. Il loro motto è rendere felici e secondo me ci riescono appieno!

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Bellissimo anche l’allestimento, che valorizza lo stile ironico del brand!

Gebrüder Thonet Vienna GmbH

Questo famoso brand austriaco ha deciso di puntare su colori e ironia: originalità è la parola chiave che accompagna le nuove proposte del 2017. Tra queste spiccano i prodotti proposti in collaborazione con LucidiPevere Design Studio, la poltroncina Chignon (in foto) e la poltroncina Pince. Volumi morbidi, tessuti colorati e leggeri. Il dettaglio “classico” è dato dalle linee della struttura e dal materiale, il legno, che da sempre caratterizza le sedute Thonet.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

E qua sopra poco dopo si sono seduti proprio Lucidi e Pevere! Ma questa è un’altra storia che vi racconterò presto…

Arper

“Together” è il leitmotiv di Arper per il Salone del Mobile 2017. Una prospettiva inedita, che mette le relazioni al centro del sistema design. Tra le sue proposte spiccano la collezione Arcos e Cila (in foto). Comoda e al contempo leggera, la scocca in plastica è disponibile in sei tonalità, con seduta imbottita o interamente rivestita in un’ampia gamma di tessuti e colori. La base può essere realizzata in legno o in metallo, con struttura a quattro gambe, slitta o trespolo.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Sfumature splendide per queste sedute di nuova collezione.

Altreforme

Altreforme è il classico brand che o si ama o si odia. Esagerato, colorato e irriverente: perfetto per chi ama i colori forti e uno stile pop. Quest’anno presenta un’inedita collezione di pezzi di design ispirata ad un mondo metallic-cyber: la collezione Galactica. Questa nuova collezione vuole essere un omaggio all’architetta Eileen Grey, avvenirista e anticonformista designer.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Ma questo… è Pac Man? 😉 (In realtà si chiama Saturn Coffee table)

Ethimo

Un brand di prodotti outdoor dalle linee molto classiche… che quest’anno ha scelto di staccarsi completamente dal suo stile usuale e si è affidato, tra il resto, alla creavità di Matteo Thun+Antonio Rodriguez! Hanno realizzato la collezione “allaperto”, il cui elemento cardine è la struttura in legno, concepita come una vera e propria matrice genetica che ‘incornicia’ diversi e straordinari panorami.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Non nello stile tipico di Ethimo, ma proprio per questo ancora più bella!

Miniforms

Lo stand di questa azienda veneziana quest’anno punta tutto sulla geometria: pieni e vuoti, volumi tondi e squadrati. Le contrapposizioni sono armonizzate dagli abbinamenti di colore. Il tutto aiuta a focalizzare l’occhio sui dettagli, sempre spiritosi.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Uno stand allestito con semplicità e ricchezza di colore, proprio come piace a me!

Arketipo Firenze

Arketipo non si pone come un’azienda, ma come laboratorio artigianale di idee e questa filosofia si riflette anche sui progetti. Le loro proposte sono caratterizzate da forte artigianalità e legame con il territorio fiorentino. Le lampade e i complementi d’arredo, tra cui spiccano divani componibili e sofà, hanno prima di tutto un’attenzione per l’estetica: come la lampada Iride, che ricorda più un’opera d’arte che una semplice lampada.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Bellissima la lampada Iride, sopra ai divani componibili Atlas.

Cattelan Italia

Il core business di Cattelan Italia si concentra da sempre sui tavoli. E anche quest’anno non poteva non stupire: sto parlando della linea Keramik. Applicata sia alla collezione Roll che Premier, consiste in un piano in ceramica dalla finitura personalizzabile: le proposte presentate in stand puntano soprattutto su vetro ed effetto marmo (instagram addict, dove siete?).

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Roll, di Paolo Cattelan. Un tavolo veramente speciale, che ha 3, 4 o 5 gambe cilindriche di diversi diametri.

Circu

Un brand portoghese, creato nel 2015 e dedicato ai bambini che amano sognare. L’allestimento e i prodotti mi hanno conquistata in pieno: specchi magici, che in realtà sono monitor, una mongolfiera che diventa un letto per gli appassionati di Up! e un razzo spaziale che ci porta subito a Toy Story.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Per bambini… o per adulti che si sentono poco cresciuti?

Ames

Un’azienda tedesca, che però ha tutta la sua produzione a Tunja, la città più elevata della Colombia. La collezione Caribe è sicuramente nella mia lista di cosa vedere al Salone del Mobile 2017, per la sua attenzione all’artigianalità e al riciclo, con un design ispirato dalla tradizione. Sono prodotti in fili di plastica, perfetti come arredi per l’outdoor, disegnati da Sebastian Herkner.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

L’etica aziendale si riflette nel design: un connubio che ho apprezzato tantissimo.

CC-Tapis

Anche per questa azienda di punta del mondo dei tappeti la parola chiave è originalità. Forme geometriche e color block vengono presentati sui tappeti, che nello stand sono appesi alle pareti come dei veri e propri quadri. I loro tappeti sono fatti a mano in Nepal e sono in pura lana.

Cosa vedere al Salone del Mobile 2017

Texture moderne e tappeti che sembrano quadri!

Un breve bilancio su cosa vedere al Salone del Mobile 207

Sicuramente l’era del minimal sta tramontando e chi, come me, ama interni caldi e avvolgenti sarà soddisfatto. Personalmente ho trovato questa edizione più fresca e con alcune collezioni davvero interessanti: complice anche il mio desiderio di cercare un design che mi faccia evadere dal quotidiano e stimoli la mia parte ironica e divertente. È anche l’anno di Euroluce, al quale ho dedicato un intero editoriale, riguardo le novità del settore illuminazione, dove la parola chiave è “luce led”.

Fammi sapere nei commenti che cosa vedere al Salone del Mobile 2017 secondo te! Se hai 5 minuti ecco altri articoli interessanti:

Gli eventi del Fuorisalone 2017 davvero imperdibili!

Il design alla moda del Fuorisalone 2017

 

25